login

Autore Questo post è presente anche sul blog, clicca qui per visualizzarlo Topic: Il pop piange disperato la felicità perduta  (Letto 1520 volte)

Offline Fleym

  • Full Member
  • ***
  • Post: 106
    • Mostra profilo
Il pop piange disperato la felicità perduta
« il: Gennaio 08, 2017, 10:47:44 am »
Ciao ragazzuoli,
mi era venuta voglia di ascoltare qualcosa in italiano invece del solito Heavy Metal in inglese.
Grazie ai servizi in streaming provo i Nomadi e parte la combo "Salvador", da cui ho parafrasato il titolo della mail, "Primavera di Praga", "Auschwitz" e "Canzone per un amica per i nostri amici morti con un piesse: siete sempre con noi". Ricordo quindi perché avevo smesso di ascoltarli nonostante siano persone simpatiche e passo ad altro. Le canzoni d'amore nella quasi totalità sono lagne tristi su un passato bellissimo che è finito, i cantautori impegnati sono sempre lì sui grandi problemi del mondo mentre la gggente onesta che lavora non arriva a fine mese ignorati da tutti.
Ma qualcosa di allegro, di felice, su un presente gioioso esiste? Se si, sembra sia solo "Lo Zecchino d'Oro". Certo c'è il grande poeta del '900: Mauro Repetto, ma poi arriva l'inutile Pezzali che sa scrivere solo pezzi malinconici sugli anni d'oro al Celebrità.
Cerco qualcosa di felice, non di divertente alla Elio o Nanowar, tanto meno l'odioso tristemente divertente politicamente impegnato alla Caparezza.
Voi cosa mi consigliate? Se non vi viene niente in mente di italico mi arrendo e resto sull'inglese, basta che sia la melodia ad essere gioiosa, tipo pezzo a caso dei Freedom Call

Vi ringrazio per le divertenti puntate e continuate così!