Autore Topic: #VG Ryse: Son of Rome #FP112 #FP114  (Letto 3035 volte)

Offline BrunoB

  • Administrator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 3586
    • Raptr
    • Trakt
    • Facebook
    • Twitter
    • Google Plus
    • YouTube
    • Steam
    • Skype
    • Xbox Live
    • PSN
    • SoundCloud
    • Mostra profilo
    • Free Playing
#VG Ryse: Son of Rome #FP112 #FP114
« il: Ottobre 11, 2014, 03:19:34 pm »
Hola,

un paio di impressioni rapide dopo le 4 ore di ieri, di cui vi ri-allego la twitchata in fondo (e ri-scusate la pessima qualità audio/video ma purtroppo la registrazione in locale ha prodotto un file corrotto).


  • Graficamente è SONTUOSO, con valori di produzione altissimi (i volti dei protagonisti tutti diversi l'uno dall'altro e ben caratterizzati, i vestiti coi rilievi sulla stoffa...)
  • Non sarà un libro di storia (ma davvero qualcuno si aspettava verosimiglianza storica? ma LOL) però l'atmosfera da "Roma gloriosa" c'è tutta
  • Il sistema di combattimento è molto meglio di quanto ne hanno detto i mentecatti che ne hanno parlato male, in pratica è Arkham con i pulsanti cambiati (e infatti spesso ci si confonde) e con qualche feature in meno, ma comunque godibile e appagante
  • "Tutto quick-time event" 'stocazzo, in pratica i quick-time event corrispondono alle finisher di Batman, volendo si possono pure premere tasti a cazzo o non premerli proprio, ma se si premono quelli giusti si ha un bonus. Non è il massimo onestamente, e spezzano molto il flow del combattimento, ma "tutto quick-time event" 'stocazzo^2
  • Tante robine per spezzare il ritmo: fasi di tiro con balestre, lance, LA TESTUGGINE
  • Ma la meccanica migliore rimane il combattimento e onestamente a volte è pure troppo diluito, in questo Shadow of Mortacci è infinitamente superiore, Batman invece un po' ne soffriva anche lui
  • "I nemici sono tutti uguali tra di loro", sì e no, diciamo che in tutti i giochi si affrontano eserciti di cloni, ma in questo caso alcuni sono così caratterizzati (ad esempio il tizio grosso col pizzetto che pare Abatantuono) che davvero sembra di affrontare un esercito di persone clonate. I nemici generici devono essere appunto generici, sennò il trucco si scopre, oppure bisogna andare di generazione procedurale, come in Shadow of Mortacci
  • Lo sto giocando a difficoltà "Centurione" e i combattimenti offrono una buona sfida, neanche troppo eccessiva: probabilmente a difficoltà più basse è un "quadrato quadrato quadrato" infinito e poco appagante
  • Bug a non finire, ma la patch rilasciata qualche minuto dopo la release (!!!) sembra averli corretti
  • Cutscene non skippabili (se non dopo la prima visione) e non le si può mettere in pausa! [emoji107]

In conclusione un titolo piacevole, certo anche qui, molto più che in Mordor, bisogna che piacciano le mazzate, e bisogna che piaccia l'ambientazione, a me guardacaso piacciono entrambe e finora me lo sono goduto, passando sopra anche a qualche calo di ritmo.

#BRUNODINOI

La twitchata di ieri, in qualità bleah:

« Ultima modifica: Ottobre 27, 2014, 10:53:48 am da BrunoB »