Il protagonista muto: Half-Life vs Portal

Aperto da BrunoB, 21 Aprile 2013, 14:55:49

Discussione precedente - Discussione successiva

BrunoB

21 Aprile 2013, 14:55:49 Ultima modifica: 21 Aprile 2013, 15:00:16 di BrunoB
Una cosa che m'è venuta in mente sentendo parlare di BioShock Infinite (che ha un protagonista parlante, a quanto ne so): ma secondo voi come protagonista muto funziona di più il Gordon Freeman di Half-Life, o la Chell di Portal?

Secondo me a livello d'immedesimazione funziona di più Chell, perché di lei in pratica non si sa niente di niente, e anche gli altri personaggi con cui interagisce, alla fine, non sanno niente di lei. Gordon invece è vero che non spiccica parola, ma comunque viene costantemente definito dal modo in cui gli altri si rapportano con lui ("ah tu sei Gordon Freeman, il temibile pirata...").

Quindi in Portal forse c'è anche maggiormente la spinta a esplorare il mondo di gioco, a sentirsi come se si stesse spiando dal buco della serratura, proprio perché si è questo personaggio indefinito che è un corpo estraneo, così come il giocatore stesso è un corpo estraneo rispetto al mondo digitale del gioco.

In Half-Life invece, per quanto ci si immedesimi, si rimane sempre quel protagonista, che in fondo deve fare quelle cose, e quindi non si può mai essere davvero "sé stessi".

E niente, tutto qua. Magari ne parliamo nel podcast martedì, assieme al Sommo!

ViewtifulMax

Credo che una Chell funzioni bene solo in gioco come Portal: la storia è poca, ironica al massimo e irrilevante ai fini del gioco.
Nel momento in cui inserisci la narrazione prepotente in un gioco, hai bisogno di un protagonista più caratterizzato, anche solo con le reazioni degli NPC al tuo passaggio.

Un esempio degli ultimi anni è Master Chief: silente durante il gameplay, abbozza qualche frase durante le cutscene e funziona benissimo.
A parte nel 4, dove l'han fatto parlare anche durante il gioco senza un minimo di direzione del doppiaggio, ma vabbè.

BrunoB

Io Portal l'ho sempre trovato estremamente inquietante come ambientazione, ci sono i robottini che fanno le battute sì, ma per il resto l'idea di essere in questa struttura enorme km e km sotto terra, abbandonata da anni, e tutto il resto...

Becksoft

Se non ricordo male, in portal 2, Glados fa qualche battuta sul fatto che Chell non pronunci mai una parola.

Comunque, a me non ha mai dato fastidio il fatto che Gordon sia muto.
Seguimi sul mio Canale Twitch per vedere i Cazzeggi giornalieri.

Babbre


SlaveX

Il "mutismo" di alcuni personaggi l'ho sempre visto come una limitazione che col tempo è diventata una feature.

Mirco

l'ho sempre trovata una cosa piuttosto irritante, anche perchè in ogni gioco interpreti un personaggio ma se questo non parla io proprio non ci riesco ad immedesimarmi (per quanto possa sparare puttanate a raffica), tra l'altro ti salutano e tu manco rispondi è pure maleducazione :D
Sopratutto negli fps dove il design del protagonista serve solo per la copertina e la pubblicità, privarli pure della parola la vedo una grossa limitazione nella maggior parte dei casi, l'unico caso che mi viene in mente in cui funziona sono i primi 2 Doom.

è come guidare una ferrari ma senza rumore...o peggio fai te brum brum con la bocca...
Se non capisci ti faccio un disegno...

littlexaus

amme i personaggi muti han sempre fatto cagare, nel 99% dei casi. mi pare una cosa ridicola e "cheap". na paraculata insomma.